Piemonte - La valigia dei desideri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Piemonte

Destinazioni > Splendida Italia > Nord

I SAPORI DELLE LANGHE

Il territorio che circonda Cuneo è caratterizzato da un’area ondulata e verdeggiante che comprende anche la fascia di colline delimitata dalla sponda destra del fiume Tanaro. Siamo nelle Langhe, zona di produzione di vini pregiati come il Barbaresco Docg e Barbera e delle Doc Barolo, Nebbiolo, Dolcetto e Barbera. Tra i prodotti unici delle Langhe bisogna ricordare i funghi porcini, le nocciole del Piemonte e il tartufo.
L’itinerario parte da Cuneo, da piazza Galimberti, con i palazzi ottocenteschi e quelli in stile art nouveau, si continua con la chiesa si San Francesco e con gli splendidi interni della chiesa di Santa Chiara, tornata all’originario splendore dopo molti restauri. Cuneo è famosa anche per la produzione di castagne a cui è dedicata l’annuale Fiera del Marrone in programma dal 5 all’8 ottobre.
Proseguendo la visita a nord di Cuneo si incontrano le valli del Monviso e piccoli borghi poco noti, ma molto suggestivi come Saluzzo, attraversato dalle caratteristiche viuzze acciottolate e famoso per alcune delizie gastronomiche, tra cui la quaietta, un filetto di vitello tagliato a sacca e farcito con carne trita arrosto, formaggio e tartufi. Sulla strada per Alba e le Langhe si fa una tappa anche a Cherasco, cittadina medievale sviluppatasi attorno al castello visconteo del XIV secolo e patria dei baci, gustosi dolci al cacao e nocciole. Il vero cuore delle Langhe è Alba, nota per il Dolcetto Doc e il Nebbiolo Doc e per i tartufi. La scoperta del suo piccolo centro storico comincia dal duomo e dalla chiesa  di San Domenico, costruita alla fine del duecento dai frati domenicani. La città è famosa anche per le sue torri: furono circa 100 quelle erette tra il XIV e il XV secolo dalle famiglie nobili della città; oggi ne restano solo una ventina e le più alte sono le Torri Sineo, Paruzza a Artesiano.

Sulle colline circostanti Alba si trova il piccolo villaggio di La Morra, famoso nel mondo per essere il maggior produttore di vino Barolo Doc; il borgo si visita partendo dall’Enoteca Comunale di via Carlo Alberto 2, ospitata nelle sale del palazzo dei Marchesi Falletti, dove si acquistano i vini dei produttori locali. Vicino all’Enoteca merita una visita il complesso del monastero benedettino di San Martino di Mercenasco con cantina e abside del XV secolo. A soli 15 km da Alba si trova Bra, che conserva edifici barocchi, come la Chiesa di Sant’Andrea e nota per l’omonimo formaggio  e per la salsiccia. L’ultima tappa è riservata alla città di Barolo che, oltre a dare il nome all’omonimo vino, ospita due castelli.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu